SEI IN > VIVERE SICILIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

La famiglia del pilota dell’Eurofighter morto a Trapani presenta un esposto

1' di lettura
60

ROMA - Inizierà domani in Inghilterra lo scaricamento dei dati del 'crash recorder' (nota come scatola nera) dell'Eurofighter precipitato il 13 dicembre scorso, mentre rientrava all'aeroporto del 37esimo Stormo di Trapani Birgi, in cui ha trovato la morte il pilota Fabio Altruda.

A quanto apprende la Dire, un incaricato della Procura parteciperà alle operazioni di scaricamento dei dati presso la ditta produttrice che fa parte del consorzio Eurofighter. L'avvocato trapanese Fabio Sammartano, è notizia di ieri, ha presentato su mandato dei familiari del Capitano scomparso un esposto denuncia alla Procura della Repubblica di Trapani in cui si parlerebbe di avaria del velivolo e si avanzerebbe la richiesta che l'analisi dei dati non sia fatta dall'amministrazione militare.

Il 'crash recorder', a quanto apprende la Dire, è stato custodito al 37esimo Stormo su disposizione della Procura per la necessità di essere conservato secondo determinati accorgimenti idonei a mantenere l'integrità delle strumentazioni. L'indagine della Procura e della Forza Armata vanno avanti in parallelo e quella dell'Aeronautica ha una finalità fortemente preventiva a garanzia della sicurezza di tutti i piloti. Il capitano Fabio Altruda, a 33 anni, era un professionista di livello e aveva partecipato a missioni internazionali. Va ricordato, rispetto al volo in cui il pilota ha trovato la morte, che l'Aeronautica aveva dichiarato, subito dopo l'incidente, che si trattava di un'attività addestrativa al rientro di una missione.



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 08-01-2023 alle 15:22 sul giornale del 09 gennaio 2023 - 60 letture






qrcode