Caro energia, Biriaco (Confindustria Catania): "Urgono ristori importanti per aziende"

1' di lettura 30/09/2022 - (Adnkronos) - "Quando pensavano che finita la pandemia stavamo per uscire da quel tunnel che ci sembrava infinito poi e’ arrivata la guerra ed il caro energia con il conseguente costo enorme e non reperibilità delle materie prime.

Adesso, in particolare, il costo energetico e’ un problema peggiore della pandemia". Lo afferma all’AdnKronos il Presidente di Confindustria Catania, Antonello Biriaco. "Durante la pandemia - aggiunge- avevamo i dipendenti in cassa integrazione, eravamo fermi non consumavamo e questo, in un certo senso ci metteva in attesa.Oggi invece tutto e’ aumentato non riusciamo a portare le commesse ed il costo energetico e’ insopportabile. Oggi una azienda ‘normale’ deve decidere se pagare i dipendenti, le bollette o le tasse". "Questo - osserva Biriaco- ci porta ad una visione negativa del futuro. Abbiamo la proroga del credito di imposta che però non mette liquidità alle aziende. Ci vorrebbero immediatamente le moratorie. Dal nuovo governo ci aspettiamo interventi importanti, ristori importanti nella maniera più veloce e consistente". "La Germania - ricorda- ha messo in campo duecento miliardi. In Italia non sappiamo dove trovarne venti". "Questo - conclude Biriaco- ci fa molto preoccupare per il futuro delle nostre aziende in un momento dice la crescita e’ molto leggera de non addirittura, l’anno prossimo, si prevede una possibile recessione".(di Francesco Bianco)






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 30-09-2022 alle 17:41 sul giornale del 01 ottobre 2022 - 10 letture

In questo articolo si parla di attualità, adnkronos

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ds3t





logoEV