Palermo, scoperto giro di fatture false: 3 arresti e 4 società sequestrate

1' di lettura 20/09/2022 - Sequestrate dalla guardia di finanza anche somme per 160 mila euro

I finanzieri del Comando provinciale di Palermo hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal gip del Tribunale di Palermo su richiesta della locale Procura, nei confronti di 3 soggetti, posti agli arresti domiciliari, indiziati dei reati di associazione a delinquere ed emissione di fatture false. Con il medesimo provvedimento il giudice ha disposto il sequestro preventivo di 4 società e di somme riconducibili agli indagati per un valore complessivo di circa 160 mila euro, quale profitto delle condotte delittuose ipotizzate.

Nell'inchiesta sono coinvolte anche altre 9 persone tra cui tre dipendenti pubblici che avrebbero svolto “in nero” lavori edili e di giardinaggio usufruendo dello “schermo” societario messo a disposizione dal sodalizio e tre percettori di reddito di cittadinanza, che avrebbero richiesto l’emissione delle fatture false per coprire la propria attività lavorativa e non perdere il beneficio assistenziale.

Le indagini, condotte dagli investigatori del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Palermo, avrebbero permesso di quantificare in oltre 2 milioni di euro l’ammontare delle fatture per operazioni inesistenti che sarebbero state emesse dalle società nella disponibilità degli indagati tra il 2019 e il 2021. L’ipotizzato meccanismo fraudolento avrebbe permesso di determinare anche il profitto spettante agli indagati che sarebbe pari al 10% dell’importo delle fatture.






Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2022 alle 12:00 sul giornale del 21 settembre 2022 - 118 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqTY





logoEV