False vaccinazioni Covid a Palermo, altri due arresti

1' di lettura 27/05/2022 - Altre due persone sono state arrestate a Palermo nell'ambito dell'inchiesta sulle false vaccinazioni contro il Covid-19 presso l'hub alla Fiera del Mediterraneo

Gli agenti della Digos della Questura di Palermo hanno arrestato e posto ai domiciliari, con le accuse di corruzione, falso ideologico e peculato, un medico in pensione e la segretaria di uno studio di medicina di base del capoluogo. Secondo gli inquirenti, sarebbero stati loro due le menti delle false vaccinazioni contro il Covid nell'hub della Fiera del Mediterraneo.

L'inchiesta che nei mesi scorsi ha portato agli arresti di un'infermiera del centro vaccinale, Anna Maria Lo Brano, del leader dei No Vax siciliani Filippo Accetta e del commerciante palermitano Giuseppe Tomasino, è andata avanti e ha consentito di svelare da dove partiva il sistema delle false vaccinazioni.

Nel corso delle indagini, tramite intercettazioni telefoniche e ambientali e analisi dei telefoni sequestrati ad alcuni indagati, è emerso che la segretaria e il medico in pensione avrebbero istigato l'infermiera a simulare le vaccinazioni anti Covid, intascando 400 euro per ogni falsa vaccinazione. Compenso che avrebbero poi diviso con l'operatrice sanitaria.






Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2022 alle 12:12 sul giornale del 28 maggio 2022 - 132 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco vitaloni, articolo, falsi vaccini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9sM





logoEV