Canicattì: palazzina trasformata in centrale della droga, quattro arresti

1' di lettura 06/10/2021 - Sgominata una banda che aveva trasformato una palazzina di Canicattì, nell'Agrigentino, in una centrale della droga.

I carabinieri hanno eseguito quattro misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Agrigento nei confronti di quattro persone, tre donne e un uomo, accusati di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli indagati, appartenenti a due diverse famiglie residenti nella stessa palazzina ma in due diversi appartamenti, avrebbero organizzato e gestito, anche in competizione tra loro, una piazza di spaccio. Eroina, cocaina e marijuana le sostanze vendute nell'immobile di viale della Vittoria. I militari, nel corso delle indagini, hanno effettuato due arresti in flagranza, registrando numerosi episodi di spaccio segnalando alla prefettura di Agrigento 16 assuntori identificati subito dopo l'acquisto della droga.

I carabinieri del Comando provinciale di Agrigento parlano di uno "spregiudicato modus operandi degli indagati", registrati mentre spiegavano di intendere "come un lavoro" lo spaccio della droga. Le due famiglie, inoltre, utilizzavano i figli minori per il trasporto della droga. In uno degli interventi i carabinieri hanno arrestato una delle indagate in possesso di sette dosi di cocaina nascoste negli slip, mentre altre dosi erano state nascoste dalla figlia undicenne. L'operazione si è conclusa con la rimozione di otto telecamere posizionate dagli indagati sui lati della palazzina per prevenire l'arrivo delle forze dell'ordine.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 06-10-2021 alle 17:31 sul giornale del 07 ottobre 2021 - 125 letture

In questo articolo si parla di cronaca, agenzia dire, canicattì

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cmYa





logoEV