Ferrovie, Cancelleri “Lavori Webuild per raddoppio in Sicilia procedono”

3' di lettura 19/07/2021 - MILANO (ITALPRESS) – E’ un cantiere simbolo della mobilità sostenibile in Europa, quello della tratta ferroviaria Bicocca-Catenanuova visitato oggi dal Sottosegretario di Stato per le Infrastrutture e la mobilità sostenibili Giancarlo Cancelleri e che vede il Gruppo Webuild impegnato nel progetto di mobilità sostenibile che porterà alla realizzazione della tratta Bicocca-Catenanuova della linea ferroviaria Palermo-Catania, in Sicilia.

Presenti alla visita anche il Commissario straordinario di Governo per la Realizzazione dell’asse AV/AC Palermo-Catania-Messina, Filippo Palazzo, e, per Webuild, il General Manager Global Operations Claudio Lautizi. La delegazione ha fatto un sopralluogo nelle aree di lavoro, che presentano uno stato di avanzamento complessivo del progetto al 30%.

“Webuild con Astaldi, rilevata in concordato dalla stessa Webuild nell’ambito di Progetto Italia – si legge nella nota – è oggi impegnata nella realizzazione di questa infrastruttura che ha Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) come committente e che vede impegnati ad oggi oltre 350 dipendenti diretti e indiretti e una filiera di oltre 300 imprese tutte italiane, di cui 184 locali.

La tratta Bicocca-Catenanuova è parte della linea ferroviaria Palermo-Catania, inserita dal Governo nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che collegherà le due principali città siciliane ad una velocità massima di 200 km/h e che rappresenta il più importante progetto infrastrutturale oggi in corso in Sicilia.

Il contratto, aggiudicato in consorzio al Gruppo Webuild e del valore complessivo di circa 207 milioni di euro, prevede la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori di raddoppio di una sezione ferroviaria di 37,4 chilometri. Il contratto è parte di un progetto più ampio di RFI che, una volta ultimato, permetterà il collegamento tra Catania e Palermo in meno di due ore, con conseguenti benefici in termini di traffico ed emissione di CO2″. “Il progetto Palermo-Catania rientra nell’iniziativa per lo sviluppo della mobilità sostenibile promossa dall’Unione Europea per realizzare il sistema dei Corridoi europei TEN-T, che collegherà e migliorerà i collegamenti nel continente. Un programma di sviluppo infrastrutturale che vede il Gruppo Webuild, leader mondiale nel settore della mobilità sostenibile con un track record di 13.637 chilometri di ferrovie e metropolitane realizzate, già impegnato in Italia su progetti come il Terzo Valico dei Giovi, linea ad alta velocità-capacità (AV-AC) che permetterà il collegamento tra Genova e Rotterdam, lungo il Corridoio Reno?Alpi, la linea AV-AC tra Napoli e Bari e, sempre in Sicilia, la tratta Giampilieri-Fiumefreddo (2° Lotto Funzionale Taormina-Giampilieri) del raddoppio della linea ferroviaria ad alta capacità Messina-Catania.

“Oggi sono venuto a verificare l’avanzamento dei lavori del raddoppio ferroviario della linea Palermo-Catania. In questo momento la tratta non è in esercizio perchè si stanno risolvendo alcune intersezioni fra la vecchia e la nuova linea, ma dal 26 settembre ritornerà operativa utilizzando già un tratto della nuova linea. I lavori procedono e termineranno, per questo lotto, entro il 2024. Già alla fine del 2022 avremo un binario nuovo e funzionante” ha detto il sottosegretario delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Giancarlo Cancelleri. “Questa mattina – ha aggiunto – l’Azienda che effettuerà l’importante opera infrastrutturale, mi ha presentato anche il progetto del lotto Fiumefreddo-Giampilieri della tratta Catania-Messina. Si tratta di due lotti importanti del valore di 2 miliardi e 300 milioni di euro. Opere che finalizzeremo entro il 2026 essendo inserite nel Pnrr. Restituiremo al territorio infrastrutture degne ed efficienti ed allo scopo abbiamo nominato un Commissario straordinario, l’Ingegnere Palazzo. Il risultato sarà una percorrenza veloce fra le città più importanti della Sicilia”.

(ITALPRESS).






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 19-07-2021 alle 19:41 sul giornale del 20 luglio 2021 - 103 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ca8L





logoEV