Haiti, rapito l'ingegnere catanese Giovanni Calì

2' di lettura 02/06/2021 - È Giovanni Calì l’ingegnere italiano di 74 anni rapito martedì 1 giugno ad Haiti, dove era impegnato nei lavori per la costruzione di una strada.

L'uomo è stato prelevato da sconosciuti dal cantiere dove si trovava per alcuni rilievi per conto di una ditta di costruzioni con sede a Roma. La notizia è stata confermata dalla Farnesina. L'italiano è stato catturato insieme ad un altro tecnico, un cittadino haitiano. A compiere il rapimento sarebbe stata una banda armata del posto, che avrebbe già chiesto un riscatto per la loro liberazione.

Haiti è uno dei paesi più poveri del mondo e nel 2010 fu devastato da un terremoto che causà la morte di oltre 200 mila persone e la distruzione di gran parte delle infrastrutture del Paese. Alcune sono ancora da ricostruire. Proprio per questo negli ultimi anni sono aumentati esponenzialmente i sequestri a scopo di riscatto: 243 nel solo 2020, rispetto ai 78 dell’anno precedente.

Professionista molto noto e stimato a Catania, Vanni Calì è stato assessore ai Lavori pubblici alla Provincia di Catania, dal 1995, allora guidata dall’attuale governatore Nello Musumeci, e poi mobility manager dello stesso Ente.

"Spero con tutto il cuore - ha detto il presidente della Regione Musumeci - che Vanni Calì venga liberato al più presto. È un uomo coraggioso, un professionista di altissimo livello e di grande competenza. Qualità dimostrate anche quando gli affidai nel 1995, da presidente della Provincia Regionale di Catania, l'assessorato ai Lavori pubblici. Mi auguro che possa riabbracciare al più presto la sua famiglia e che questa brutta vicenda abbia rapida e positiva soluzione".

Il sindaco di Catania Salvo Pogliese sta seguendo l'evolversi della situazione ed è in contatto con i familiari dell'ingegnere: "Conosco da parecchi anni Vanni Calì, il suo signorile tratto umano e la grande competenza professionale. Un episodio che lascia sgomenti per cui auspichiamo una rapida soluzione, affinchè il professionista, molto noto a Catania, possa presto riabbracciare i suoi familiari comprensibilmente angosciati e rasserenare i tanti suoi amici, preoccupati da questa incresciosa vicenda”.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 02-06-2021 alle 17:35 sul giornale del 03 giugno 2021 - 114 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapimento, haiti, marco vitaloni, articolo, giovanni calì

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5yK





logoEV