SEI IN > VIVERE SICILIA > CRONACA
articolo

Messina: retata antidroga, raffica di arresti

1' di lettura
164

Vasta operazione antidroga della polizia nel quartiere popolare Giostra di Messina, in passato teatro di una guerra tra i clan Arrigo e Bonanno per il controllo del territorio e del mercato della droga

Sono 52 le misure cautelari eseguite dagli uomini della Squadra mobile di Messina: 26 in carcere, 13 ai domiciliari e 13 con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Sequestrati anche numerosi appartamenti, veicoli e denaro. Nella maxi operazione sono stati coinvolti 350 uomini di polizia.

L'operazione, condotta dalla Squadra mobile e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, ha consentito di sgominare due organizzazioni criminali in grado di movimentare grosse quantità di droga e di gestire una capillare attività di spaccio sul territorio.

Le indagini hanno svelato una vera e propria 'centrale dello spaccio' nelle case popolari di via Seminario Estivo: una serie di "punti vendita" collocati in diverse palazzine, gestiti da vari associati spesso con la collaborazione dei nuclei familiari. Le postazioni erano munite di impianti di videosorveglianza che controllavano gli accessi, permettendo attraverso schermi di vedere immediatamente l'eventuale arrivo delle forze dell'ordine.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB


Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2021 alle 16:20 sul giornale del 05 maggio 2021 - 164 letture