Mafia: arrestato di nuovo il carceriere del piccolo Giuseppe Di Matteo

1' di lettura 18/12/2020 - Nuovo arresto per Giuseppe Costa, uno dei carcerieri del piccolo Giuseppe Di Matteo, il figlio 12enne di un pentito ucciso e sciolto nell'acido nel 1996 su ordine di Giovanni Brusca

L'uomo è stato nuovamente arrestato dai carabinieri di Trapani e dal personale della Dia con l'accusa di associazione mafiosa, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. Gli investigatori hanno anche perquisito l’abitazione di Costa, in località Purgatorio di Custonaci, dove era stata realizzata la ‘cella’ che era servita per tenere segregato il bambino.

Secondo gli inquirenti Costa, uscito dal carcere nel 2017 dopo aver scontato venti anni, aveva subito riallacciato i rapporti con i vertici dei mandamenti mafiosi di Trapani e Mazara del Vallo. Indagato insieme ai boss Pietro e Francesco Virga, Francesco Peralta, Antonino Buzzitta e Giuseppe Piccione, già detenuti, secondo i pm si sarebbe attivato per procurare voti in occasione delle elezioni regionali dell’autunno del 2017 e compiuto atti intimidatori per conto del clan.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2020 alle 12:56 sul giornale del 19 dicembre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, mafia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bGf3





logoEV