Catania: Caso Gregoretti. Salvini in udienza: "Sono sereno e orgoglioso"

1' di lettura 12/12/2020 - Matteo Salvini, sotto accusa per sequestro di persona nel mancato sbarco della nave dei migranti avvenuto nel 2019, è nell'aula bunker della Casa Circondariale "Bicocca" di Catania per l'udienza preliminare. Interrogati anche gli ex ministri Toninelli e Trenta.

La seconda udienza davanti al gup di Catania, Nunzio Sarpietro, è finalizzata sulla decisione di richiesta di rinvio a giudizio per sequestro di persona e abuso d'ufficio dell'ex Ministro dell'Interno Matteo Salvini, per i ritardi nello sbarco da nave Gregoretti di 131 migranti, ad Augusta.

Il Magistrato verificherà se, quanto avvenuto nel luglio 2019, fu un provvedimento condiviso da tutto l'esecutivo, proprio come ha sempre dichiarato l'ex ministro (difeso dall'avvocato Giulia Bongiorno). Il Presidente Giuseppe Conte invece, ha chiesto l'applicazione del secondo capo dell'articolo 205 del Codice di procedura penale che, in relazione al ruolo, prevede la possibilità di essere esaminati nella sede in cui si esercita l'Ufficio, al fine di garantire la continuità e la regolarità delle funzioni. Il giudice deciderà quando Conte verrà ascoltato a Roma.

All'udienza etnea, il leader della Lega ed ex vice-premier Salvini, ha dichiarato ai giornalisti: "Sono sereno, tranquillo e orgoglioso. Farò il mio intervento in aula".






Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2020 alle 12:25 sul giornale del 14 dicembre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bFAG





logoEV