Siracusa, fece esplodere bomba carta davanti al bar dopo una lite: arrestato

1' di lettura 09/05/2022 - La polizia ha fatto luce sulla bomba carta esplosa nel centro di Ortigia nel gennaio 2021

Ci sarebbe una ritorsione dopo una banale lite per futili motivi dietro alla bomba carta esplosa davanti al bar Viola di Siracusa nella notte del 6 gennaio 2021. La procura di Siracusa ha recapitato, attraverso gli agenti della squadra mobile aretusea, un avviso di conclusione delle indagini a un 32enne considerato responsabile dell'episodio. La polizia ha analizzato le telecamere di sorveglianza di Ortigia individuando il 32enne. La bomba carta distrusse parte dell'immobile, mandando in frantumi le porte d'ingresso del locale. L'esplosione fu così violenta che la polizia scientifica non riuscì a trovare alcun frammento di materiale che fosse riconducibile all'ordigno, andato completamente distrutto.

Nessuna intimidazione a scopo estorsivo, però, a differenza di quanto si potesse ipotizzare: dalla questura spiegano che l'esplosione al Bar Viola altro non è stata se non una ritorsione scaturita da futili motivi: un banale alterco verbale all'interno del locale, 'vendicato' con l'ordigno. Il 32enne, che si trovava già ai domiciliari per altre vicende, è stato sorpreso inoltre dai poliziotti in possesso di vari tipi di droga: ora è in carcere.






Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2022 alle 11:54 sul giornale del 10 maggio 2022 - 116 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c6tC





logoEV