Aggiudicati i lavori per la Variante di Vittoria e l'ultimo tratto della Libertinia-Licodia Eubea

2' di lettura 12/01/2022 - Sta per essere definita, da parte di Anas, l'aggiudicazione finale della costruzione di due strategiche opere per la viabilità del Ragusano e del Catanese: la cosiddetta Variante Vittoria-Comiso e il lotto B della Strada statale 683 Libertinia-Licodia Eubea. A renderlo noto è l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone.

«Siamo molto soddisfatti - sottolinea l'esponente del governo Musumeci - per avere avviato due interventi di cui si favoleggia davvero da decenni: il primo atto riguardante la Variante di Vittoria risale addirittura al 1995, mentre la Licodia-Libertinia era una delle incompiute più clamorose della nostra Regione. Bene, negli ultimi quattro anni lo scenario è totalmente cambiato e così, su entrambi i fronti, nei prossimi mesi vedremo finalmente uomini e mezzi a lavoro, per trasformare i sogni in realtà. Costruiremo più di 20 chilometri di nuova viabilità in Sicilia - aggiunge l'assessore Falcone - attraverso due opere dal valore complessivo di quasi 400 milioni di euro, per migliorare il traffico e gli spostamenti di imprese, lavoratori e famiglie».

Nel dettaglio, la Variante Vittoria-Comiso alla Strada statale 115, investimento da 164 milioni di euro, consentirà di liberare i due centri urbani dal traffico extraurbano connettendosi con gli assi viari della Ragusa-Catania, della Siracusa-Gela e i collegamenti con l'aeroporto di Comiso e i numerosi insediamenti produttivi della zona. La Variante, lunga circa 11,5 chilometri, verrà realizzata nel tratto compreso fra il km 294+000 della Ss 115 (svincolo di Vittoria Ovest) e la strada provinciale 20 di Comiso Sud.

Il tratto B della Strada statale 683 Libertinia-Licodia Eubea rappresenta invece il lotto finale dell'infrastruttura, lungo 9 chilometri circa e dal valore di 219 milioni di euro. La Libertinia-Licodia era stata progettata per meglio connettere il comprensorio di Caltagirone alla Ragusa-Catania e all'A19 Catania-Palermo. Nei mesi scorsi erano già stati avviati i lavori di un altro tratto della Ss 683, lungo quasi 4 chilometri, dallo svincolo Regalsemi fino alla Variante di Caltagirone.

«Il governo Musumeci - conclude Falcone - ha attuato un'incessante azione di vigilanza e supporto all'Anas con l'obiettivo di chiudere e archiviare la lunga stagione delle opere che in Sicilia venivano soltanto ideate, oppure progettate e mai avviate, oppure avviate ma mai completate. L'impegno viene oggi mantenuto, sia per la Variante di Vittoria che per la Libertinia-Licodia».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2022 alle 17:10 sul giornale del 13 gennaio 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione sicilia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cEOW





logoEV