Miccichè “Nessuno contro Musumeci, lui continua ad attaccare”

2' di lettura 21/11/2021 - PALERMO (ITALPRESS) – “Se c’è una cosa che mi dispiace di Musumeci è questo continuo attacco al Parlamento.

Se venisse più spesso si renderebbe conto che tutto quello che è passato è solo grazie a un Parlamento disponibile perchè noi non abbiamo mai la maggioranza. Se non ci fosse un atteggiamento responsabile, opposizione compresa, non passerebbe niente”. Lo ha detto all’Italpress Gianfranco Miccichè, presidente dell’Ars, commentando le dichiarazioni del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Ieri, il governatore siciliano ha tracciato durante la convention di Catania il bilancio dei quattro anni di attività del Governo regionale con il suo movimento “Diventerà Bellissima”. “Diciamo la verità sulla legge dei rifiuti – ha aggiunto Miccichè – se è lì da tre anni è perchè fa schifo, appena viene portata in aula è bocciata da tutti. Ieri ha confermato di fatto il suo pessimo rapporto con i partiti: se decide di continuare a presentare leggi che nessuno conosce e che non vengono apprezzate, così non andrà da nessuna parte. Ha fatto un’elencazione dell’ordinaria amministrazione gestita, ma dal presidente della Regione ci aspetteremmo qualcosa in più. La sua ricandidatura, per me, è possibile se il metodo di quattro anni fa non viene ripetuto. Ma se il metodo sarà questo, non tutti saranno disponibili a seguirlo. Il fatto che lui dica che sono gli assessori a decidere le linee guida del Governo, è un’altra di quelle frasi che rischiano di allontanarlo dalla ricandidatura: sono i partiti a deciderla. Continua a passare per vittima contro la partitocrazia, ma i partiti e il Parlamento sono le due fondamentali istituzioni che garantiscono la democrazia. Il Parlamento si è comportato in modo esemplare”. Per il presidente dell’Ars, infine: “Sul Pnrr non se ne parla con nessuno, cosa pensano di fare? Che saranno davvero gli assessori a decidere? Le cose vanno studiate, devono essere fatte proposte di riforma. Sull’acqua rischiamo di perdere un sacco di soldi perchè non ci sono gli affidamenti: di quello dobbiamo parlare. Nessuno è contro Musumeci, invece lui continua ad attaccare il Parlamento, i partiti e l’opposizione”.

(ITALPRESS).






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 21-11-2021 alle 13:05 sul giornale del 22 novembre 2021 - 270 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvtb





logoEV