Messina: visitava i pazienti in ospedale ma tratteneva per sé i soldi, sospeso primario

1' di lettura 09/09/2021 - Sospeso dalla professione per un anno Francesco Mastroeni, primario di Urologia dell’ospedale Papardo di Messina. È accusato di peculato.

I finanzieri del Comando provinciale di Messina, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla procura messinese, hanno notificato a Francesco Mastroeni, primario di Urologia dell’ospedale Papardo, la misura interdittiva della sospensione dall’esercizio della professione medica per un anno. Il professionista, legato all’azienda sanitaria da un contratto che prevedeva un rapporto di esclusività, è accusato di peculato.

Dalle indagini, condotte attraverso acquisizioni di documenti, pedinamenti, intercettazioni e ricostruzioni contabili, è emerso che l'urologo effettuava visite specialistiche all’interno del suo reparto chiedendo e ricevendo dai pazienti il pagamento in contanti, omettendo così di rilasciare ricevute fiscali e di versare all’azienda sanitaria la percentuale dovuta. I pazienti sentiti dai finanzieri, nella quasi totalità dei casi, hanno confermato di aver versato in contanti, nelle mani del professionista, importi dagli 80 ai 150 euro, senza aver effettuato alcuna prenotazione al Cup e senza ricevere alcuna ricevuta.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2021 alle 12:42 sul giornale del 10 settembre 2021 - 132 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, peculato, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cioS





logoEV