Baby squillo a Palermo: arrestati due imprenditori della moda

Prostituzione 2' di lettura 14/01/2021 - Reclutavano modelle, anche minorenni, per farle poi prostituire: arrestati dalla polizia di Palermo due titolari di agenzie di moda.

Le indagini, condotte dalla Squadra mobile di Palermo e coordinate dalla procura, avrebbero fatto emergere un fiorente giro di prostituzione legato a due agenzie del settore della moda. Accertato anche un caso di violenza sessuale ai danni di una minorenne.

In carcere sono finiti Francesco Pampa, 41enne di Monreale, e Massimiliano Vicari, 43 anni, palermitano, rispettivamente a capo della Vanity Models Management e della Max Services Agency. Sono accusati di prostituzione minorile, induzione e favoreggiamento della prostituzione, Pampa anche di violenza sessuale. Ai domiciliari invece è finito Filippo Giardi, palermitano di 35 anni, accusato di prostituzione minorile, per aver intrattenuto rapporti sessuali con una ragazza non ancora diciottenne in cambio di denaro.

Le indagini sono state avviate dagli investigatori in seguito alle dichiarazioni rese da una quindicenne, indotta dai due ad entrare nel loro giro di baby squillo. Pampa è un agente di moda, Vicari è titolare di un’agenzia che presta servizi di promozione e supporto web ad altre imprese. Insieme, nel loro studio in pieno centro a Palermo, avrebbero creato una struttura per il reclutamento e la promozione di giovani modelle da tutta la Sicilia. Una volta iscritte all'agenzia, le giovani partecipavano a casting, sfilate, shooting fotografici e a importanti eventi nazionali e internazionali.

Secondo quanto ricostruito in base ai racconti delle ragazze coinvolte, una volta ottenute la fiducia e la stima delle giovani Pampa andava oltre. Iniziava a corteggiarle fino ad arrivare a consumare con alcune veri e propri rapporti sessuali. Irretite con la promessa di soldi, regalie e avanzamenti di carriera, l'agente avviava le giovani alla prostituzione, gestendo i rapporti con amici, conoscenti e clienti conosciuti durante eventi legati alla moda, che pagavano centinaia di euro per consumare rapporti sessuali con le giovani modelle.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2021 alle 13:55 sul giornale del 15 gennaio 2021 - 125 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, prostituzione, prostituzione minorile, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJoq