Covid, Orlando chiede la zona rossa: "Comportamenti incoscienti di tanti"

1' di lettura 11/01/2021 - "Siamo di fronte al dilagare dell'epidemia, spinto anche da comportamenti irresponsabili di tanti". Così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando

"Prima che sia troppo tardi - ha detto Orlando -, prima che si contino in Sicilia migliaia di morti, torno a chiedere al Governo nazionale di dichiarare la nostra regione Zona Rossa, individuando le necessarie misure per sostenere economicamente chi sarà inevitabilmente danneggiato. In attesa che questo avvenga, chiedo al Presidente Musumeci di provvedere a dichiarare Zone Rosse tutti i capoluoghi, che sono quelli più esposti, come dimostrano i dati di Catania, Messina, Palermo e Siracusa".

Il primo cittadino continua: "Di fronte al dilagare del contagio in tutta la Sicilia e a Palermo, di fronte al persistere di comportamenti incoscienti da parte di tante e tanti cittadini, di fronte a un immane sforzo delle Forze dell'ordine che cercano in tutti i modi di contrastare quella che è una diffusa incoscienza dei siciliani e dei palermitani, io credo che non ci sia altro da fare che verificare la consistenza di questo rischio che gli esperti dicono essere molto altro e inasprire le attuali misure. Inasprirle fino al punto di una dichiarazione di zona rossa che è l'anticamera del lockdown, della chiusura completa. Bisogna assolutamente contrastare questo patto scellerato di complicità, che vede insieme il virus e gli incoscienti. La salute innanzitutto contro virus e contro incoscienza".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2021 alle 17:32 sul giornale del 12 gennaio 2021 - 114 letture

In questo articolo si parla di politica, leoluca orlando, comunicato stampa, coronavirus, Comune di Palermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bISo