Caltagirone: uccise la moglie, 50enne si impicca in carcere

1' di lettura 18/08/2020 - Accusato dell’omicidio della moglie, un uomo di 50 anni si è tolto la vita nel carcere di Caltagirone, dove era rinchiuso dal 13 agosto

Si è impiccato nella sua cella del carcere di Caltagirone Giuseppe Randazzo, il ceramista di 50 anni arrestato cinque giorni fa per l'uccisione della moglie 46enne Catya Di Stefano, dalla quale si stava separando.

L'uomo era accusato di avere ucciso la moglie al culmine di una lite. La donna aveva avviato le pratiche per la richiesta della separazione. Cinque giorni fa Randazzo era andato ad aspettarla davanti casa per l'ennesimo tentativo di riappacificazione. Poi la lite e l’omicidio.

Nella giornata di lunedì il gip aveva convalidato l’arresto ed emesso nei confronti del 50enne un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Sulla morte dell'uomo ha aperto un'inchiesta la Procura di Caltagirone.

Invia i tuoi comunicati stampa a sicilia@vivere.news

I quotidiani Vivere sono anche su Facebook:

Sicilia

Agrigento

Caltanissetta

Catania

Enna

Messina

Palermo

Ragusa

Siracusa

Trapani






Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2020 alle 11:50 sul giornale del 19 agosto 2020 - 182 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco vitaloni, articolo, suicidio in carcere, caltagirone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/btCB